Benvenuto Paolo!

Impegno, dedizione e passione, sono solo alcune delle caratteristiche che contraddistinguono Paolo De Felice, divenuto nei giorni scorsi un componente effettivo del nostro gruppo di studio e di pratica dello Iaidō.

Zekken Paolo De Felice

Per un osservatore esterno tutto si riduce a una mera esecuzione di estrazioni di spada e di simulazioni di tagli, chi pratica però quest’antica arte marziale sa bene quanto difficile sia riuscire a padroneggiarla. Ogni tecnica va ripetuta costantemente se si vuol riuscire a eseguirla con precisione millimetrica, con i giusti tempi e la giusta partecipazione mentale e spirituale.

Chi sceglie di seguire questa Via ha davanti a se tante sfide da affrontare ma, allo stesso tempo, sa quante soddisfazioni può riceverne in cambio. Lo Iaidō aiuta a migliorare se stessi, a ritrovare la calma interiore e a superare limiti spesso più mentali che fisici.

E’ con grande onore e piacere che diamo il benvenuto in maniera ufficiale a Paolo, entrato a far parte a tutti gli effetti della Sakura no Michi, il quale a breve sosterrà il suo primo esame per il passaggio di grado.

Congratulazioni Paolo!

Consegna Zekken a Paolo

Nuovo dojō per un nuovo inizio

Locandina Iaido

Ebbene sì! Dopo tante ricerche poco fruttuose, siamo riusciti finalmente a trovare un luogo adatto alla pratica dello Iaidō: il Tempio Zen Ten Shin – Cuore di Cielo Puro. Due sono infatti le caratteristiche che non dovrebbero mai mancare in un dojō di Iaidō: il parquet e gli specchi.

Il parquet è necessario per i suriashi (movimento di scivolamento dei piedi). Avere infatti una superficie liscia e in legno consente un ottimale scivolamento dei piedi.

Gli specchi invece sono necessari per osservare la propria postura e correggerla qualora risulti errata.

Per celebrare l’inizio del corso presso il nuovo dojō, abbiamo deciso di offrire lezioni gratuite per tutto il mese di settembre 2019!

Si riparte!

Buonasera a tutti,

il giorno giovedì 27 settembre 2018 riprenderà ufficialmente il corso di Iaidō tenuto dalla Sakura no Michi.

Il corso si terrà dalle ore 20:15 alle ore 21:45 presso il Palazzetto Polifunzionale di Soccavo, Associazione Milleculure.

Coloro che si avvicineranno per la prima volta a questa antica disciplina marziale, avranno la possibilità di seguire qualche lezione gratuita, in modo da valutare se potrà risultare di loro interesse.

Per ulteriori informazioni non esitate a contattarci.

Buona Via a tutti!

Seminario di Iaidō – Febbraio 2018

A febbraio si terrà a Napoli il primo seminario di Iaidō dell’anno, tenuto dal M° Edoardo Borghese VII Dan Kyoshi.
Il seminario si terrà nei seguenti giorni e orari:

  • Sabato 10 febbraio 2018, ore 09:30 -13:30 / 14:30 – 17:30.
  • Domenica 11 febbraio 2018, ore 09:30 – 12:30.

ASD Kodokan Sport  – Piazza Carlo III n.1, Napoli.

Seminario Iaido 2018

Seminario Iaidō – Novembre 2017

Il seminario di novembre con il M° Edoardo Borghese VII Dan Kyoshi  si terrà nei seguenti giorni e orari:

  • Sabato 25 novembre 2017, ore 09:30 -13:00 / 14:30 – 17:30.
  • Domenica 26 novembre 2017, ore 09:30 – 12:00.

Palestra Life Fitness Club – Via S. Maria del Pozzo 43  Somma Vesuviana (NA)

Seminario di Iaido - Novembre 2017

Stage di Iaido – Sicilia 2017

Nei giorni 28 e 29 ottobre 2017 si è tenuto in Sicilia uno stage di Iaido con il sensei Edoardo Borghese VII dan kyoshi e gli allievi della scuola Ken Zen Ichi.
Per l’occasione il sensei ci ha onorato indossando il nostro zekken.

Stage di Iaido - Sicilia 2017
Stage di Iaido – Sicilia 2017

Mushin

MushinMushin è l’assenza di mente, è lo stato di vuoto mentale in cui si ha la massima libertà e flessibilità di adattamento. In questo stato l’adattamento avviene senza tempi di reazione cioè non si ha la necessità di pensare a quello che sta accadendo. E’ reattività allo stato puro.

Inizialmente quando si esegue un kata si pensa: “La mia mano fa questa cosa, il mio piede fa quest’altra cosa, io mi muovo in questo modo ecc…” E’ l’inizio. L’apprendimento segue delle fasi ben precise. Più si andrà avanti nella pratica meno si “penserà” al modo di eseguire i kata, più si praticherà e più la risposta diventerà automatica e naturale.

Quando ho cominciato a praticare iaidō, Okimura Sensei mi disse che era come mangiare una minestra. Un bambino impara a utilizzare un cucchiaio e dopo numerosi tentativi  il farlo diventa estremamente semplice.

Leggi tutto “Mushin”